L’AV-8B Harrier II è un aereo da attacco al suolo di tipo V/STOL (Vertical/Short Take-Off and Landing, ossia decollo e atterraggio verticale/breve) sviluppato sulla base dell’Hawker Siddeley Harrier. L’AV-8B Harrier è stato il primo velivolo militare a decollo verticale utilizzato in larga scala e sviluppato per sostituire le varianti precedenti (AV-8A) e le flotte di A-4M dell’USMC. Esistono anche altri velivoli militari di tipo VTOL (come gli Yak-38 e Yak-41) ma i progetti non furono portati avanti. Come accaduto per i suoi predecessori, anche l’Harrier è in fase di sostituzione e verrà rimpiazzato dall’F-35B nei rispettivi Paesi che hanno aderito al progetto. La Marina Militare dispone di una flotta di AV-8B Harrier II Plus ed utilizzò il velivolo per la prima volta in un teatro militare in Somalia nel 1995. L’AV-8B+ Harrier Plus è in dotazione a USA, Regno Unito, Italia e Spagna.

av8b harrier II plus marina militare portaerei cavour aviazione
AV-8B+ Harrier II dell’Aviazione della Marina Militare.

Storia dell’AV-8 Harrier

Nel 1973 la McDonnell Douglas e Hawker Siddeley iniziarono lo sviluppo per l’aggiornamento degli Harrier di prima generazione (AV-8A) in dotazione ad USMC e alla RAF (Royal Air Force) per conto dei rispettivi governi. Gli AV-8A si dimostrarono velivoli con ottime capacità STOL (Short Take-off and Landing) ma esenti di buone capacità di carico e di raggio d’azione; ciò portò a richiederne l’aggiornamento.
Sebbene i governi degli USA e del Regno Unito decisero nel 1975 di ritirarsi dallo sviluppo per via dei costi e delle visioni discordanti sul progetto, le aziende continuarono lo sviluppo finché gli USMC decisero di voler acquisire i velivoli in sviluppo.
I primi modelli dell’AV-8B furono designati YAV-8B e il primo Harrier di seconda generazione volò il 9 Novembre 1978; in seguito, nell’Agosto 1981 anche il Regno Unito rientrò nel programma.
A seguito dello sviluppo dell’AV-8B Harrier, si susseguirono numerosi aggiornamenti che hanno portato allo sviluppo finale dell’AV-8B Harrier II Plus. Sono comunque stati presentati ad esposizioni recenti ulteriori varianti, specialmente con upgrade della sensoristica.
La denominazione dell’Harrier è differente da Paese a Paese, da versione a versione; per esempio nel caso del Regno Unito si trova la denominazione Harrier II GR.9 mentre per la Spagna EAV-8B Matador II.
Inizialmente l’AV-8B+ Harrier II era denominato AV-8E.
La seguente trattazione si focalizza esclusivamente sulla versione AV-8B Harrier II Plus (o AV-8B+ Harrier II o AV-8B Harrier II+) in dotazione all’Aviazione della Marina Militare.

marina militare portaerei cavour av8b harrier decollo stol
AV-8B+ Harrier II in partenza dalla Portaerei Cavour della Marina Militare.

Caratteristiche dell’AV-8B Harrier II Plus

L’AV-8B Harrier II Plus è un velivolo finalizzato al bombardamento ma può compiere anche altre attività come difesa aerea e ricognizione. Negli ultimi conflitti l’Harrier è stato pienamente impiegato come velivolo da attacco al suolo; un esempio sono i bombardamenti effettuati dagli USA in Libia in Agosto 2016, evidenziando quindi come questo velivolo sia ancora ampiamente utilizzato ed indispensabile in molti teatri operativi.

av8b harrier plus portaerei cavour marina militare italia italiana
AV-8B Harrier II Plus su Portaerei Cavour il 13 Novembre 2013 nel porto di Civitavecchia. La portaerei sarebbe in seguito salpata per una missione di 6 mesi per scopi diplomatici, commerciali e umanitari.

Armamento dell’AV-8B Harrier II Plus

L’armamento dell’Harrier è costituito da un cannoncino esterno General Electric GAU-12/AEqualizer” da 25 mm a 5 canne rotanti con un serbatoio di 300 proiettili; il cannoncino è agganciabile al ventre del velivolo tramite 2 gondole, una contenente il cannoncino e una il serbatoio.
Per quanto riguarda invece l’armamento aria-aria e aria-superficie, sono presenti 7 piloni (9 togliendo le gondole inferiori come avviene nel caso dell’Harrier GR.7/9) posizionati come in figura, con un payload massimo di 6.000 kg:

aviazione marina militare italiana av8b harrier plus portaerei cavour
Piloni AV-8B Harrier II Plus dell’Aviazione della Marina Militare. Si può anche notare il “falso cockpit” presente sul ventre. È un tipo di camuffamento molto utilizzato.
av8b harrier II+ marina militare aviazione harrier portaerei cavour
Una delle 2 gondole  su cui è agganciato il cannoncino. Questa sistema contiene il gatling GAU-12/A.

L’armamento aria-aria è costituto dai seguenti missili:

  • AIM-9L (Air Intercept Missile) “Sidewinder” a guida IR (Infrared) per minacce a corto raggio.
harrier aviazione marina militare italia av8b portaerei cavour
AV8B+ Harrier II dell’Aviazione della Marina Militare impiegato in Libia nel 2011. La infografica mostra un AIM-9L Sidewinder montato su un pilone. Affianco è presente anche un AIM-120B AMRAAM.
  • AIM-120B AMRAAM (Advanced Medium Range Air-to-Air Missile) a guida radar attiva per minacce a medio raggio.
aim 120b amraam missile av8b harrier portaerei cavour marina militare italia
AIM-120B AMRAAM montato su AV8B Harrier II+.

L’armamento aria-terra è costituto da:

  • Bombe GP (General Purpose) Mk-82 da 225 kg (500 lb) e Mk-83 da 454 kg (1000 lb). La famiglia delle bombe Mk-80 varia per peso ma esteticamente sono quasi uguali. Le varianti appartenenti alla famiglia Mk-80 sono bombe non guidate sviluppate a partire dagli anni ‘50 e sono caratterizzate da bassa resistenza aerodinamica, con forma cilindrica e dotate di alette stabilizzatrici sul terminale oppure con un sistema frenante che si apre in caso di sgancio a bassa quota.
AV8B Harrier spagna spagnolo spanish mk 82 bomb gp general purpose
Mk-82 equipaggiata su AV8B+ Harrier II spagnolo.
  • Bombe Mk-20 Rockeye. Sono una tipologia di bombe a grappolo (o cluster bombs) contenenti submunizioni che vengono sganciate ad una certa quota. Nel caso della Mk-20 non si ha un sistema di guida ma è una bomba non guidata.
  • AGM-65F (Air to Ground Missile)”Maverick” da 365,5 kg. È un missile guidato tramite sistema IR (da qui la denominazione F che indica la guida infrarossa).
agm-65 maverick mk-20 payload av8b harrier gulf war guerra del golfo 1991
AV-8B Harrier durante la Guerra del Golfo del 1991. In evidenza il payload di AGM-65 e Mk-20.
  • PGM (Precision-Guided Munition) GBU-12 (Guided Bomb Unit), GBU-16, GBU-32, GBU-38, GBU 54. Le GBU sono bombe aggiornate con sistemi di guida differenti che vanno dalla guida laser, a sistemi inerziali a sistemi GPS.
av8b gbu-12 bomb marina militare portaerei
AV-8B Harrier II+ degli USMC armato con GBU-12. Foto scattata su USS Essex (LHD 2).
marina militare harrier av8b
Armamento di GBU-16 su US AV-8B Harrier II+ degli USMC.
  • Razziere LAU-10 con razzi Zuni da 5 pollici. I razzi sono di tipo guidato tramite laser permettendo una precisione maggiore.
av8b harrier lau-10 launcher razziera razzi Zuni
Lanciatori LAU-10 con razzi Zuni. Foto MBDA.

Di seguito una immagine che sintetizza parte dell’armamento dell’AV-8B Harrier II Plus. Alcuni degli armamenti non sono comunque più utilizzati:

marina militare aviazione portaerei cavour AV-8B Harrier II plus
Infografica su armamento AV-8B Harrier II Plus.

Sensoristica dell’AV-8B Harrier II Plus

L’Harrier, oltre a presentare l’armamento sopra riportato posizionato sui piloni, è dotato di POD esterni che sono di fondamentale importanza nello svolgimento delle attività del velivolo e di sistemi di contromisura.

  • POD AN/AAQ-28 Litening II: è un pod costituto da un sistema FLIR (Forward Looking Infrared) in grado di evidenziare al pilota il bersaglio e di poterlo agganciare tramite sistema laser così da poter guidare le bombe o missili aria-superficie. Date le sue caratteristiche, è utilizzato anche in attività di ricognizione.
av8b spagna pod litening II harrier
AV-8B Harrier II spagnolo con pod Litening II.
  • AN/ALQ-164: pod ECM (Electronic Counter-Measures) per effettuare operazioni di disturbo elettromagnetico per la difesa dell’aeromobile. Inoltre è presente il sistema AN/ALR-67 come RWR (Radar Warning Reciver) in grado di rilevare e avvertire attività radar nemica. In seguito è stato installato il sistema AAR-44(V) nella coda del velivolo come LWR (Laser Warning Reciver) in grado di avvertire il lancio di missili a guida IR.
pod ecm analq-164 marina militare portaerei cavour harrier av8b
AN/ALQ-164 POD ECM equipaggiato su AV-8B+ Harrier II dell’Aviazione della Marina Militare. Nella stessa foto si può notare il pod Litening II, 2x Sidewinder, 1x AGM-65 e 1x GBU-12.
laser warning reciver harrier av8b marina militare
Sistema RCS (che verrà trattato in seguito) e sistema LWR (Laser Warning Reciver) posizionati posteriormente all’Harrier.
  • 6 Dispenser ALE-39 divisi in gruppi da due lanciatori per Chaff e Flares: è il dispositivo che lancia chaff o flare per ingannare missili o radar nemici. Inizialmente il dispenser nella versione ALE-29 fu posizionato solo inferiormente al velivolo, subito dopo l’aerofreno. In seguito furono installati anche superiormente nel modello ALE-39. In totale sono presenti 180 artifizi, di cui 120 nella parte superiore e 60 nella parte inferiore. La seguente immagine evidenzia la disposizione dei tubi di lancio, divisi in due dispenser da 30.
marina militare portaerei cavour av-8b harrier plus flare chaff
Dispenser Chaff e Flare di un AV-8B+ Harrier II dell’Aviazione della Marina Militare. Il dispenser in questione è posizionato sul lato sinistro posteriore del velivolo.
dispenser chaff flare av8b harrier marina militare portaerei cavour
Aerofreno AV-8B Harrier e i due dispensers ALE-29 posizionati poco dopo.

L’AV-8B+ Harrier II è equipaggiato con il radar APG-65 e FLIR (posizionata nella parte superiore del naso del velivolo, sopra il radar) per operazioni notturne. Il radar è in grado di rilevare 10 bersagli distinti a distanza di 80 miglia nautiche (circa 150 km).

radar harrier av8b
Radar APG-65.
Infografica che evidenzia alcune parti del velivolo. L'Harrier è rifornito in volo da un KC-130T Hercules, vicino Fallujah, Iraq.
Infografica che evidenzia alcune parti del velivolo. L’Harrier è rifornito in volo da un KC-130T Hercules, vicino Fallujah, Iraq.

Sistema Propulsivo dell’AV-8B+ Harrier II

Il motore dell’Harrier è un turbofan Rolls-Royce Pegasus F402-RR-408 a doppio flusso ed è tra i pochi motori in grado di orientare la spinta.
Sono infatti presenti ugelli di scarico del motore posizionati in località specifiche del velivolo e non solo posteriormente come nella gran parte dei velivoli.
Ci sono 4 ugelli orientabili che, posizionati verso il basso, sono in grado di sostenere il velivolo permettendo quindi di atterrare o decollare verticalmente. In genere i velivoli non decollano mai verticalmente in quanto la spinta necessaria a carico completo sarebbe troppo elevata per il motore, pertanto si parte in modalità STOL (Short Take-Off and Landing) e, quando richiesto, si effettua l’atterraggio in VTOL (Vertical Take-Off and Landing). Quindi in realtà si deve parlare di STOVL ossia Short Take-Off and Vertical Landing.

av8b marina militare portaerei cavour
Sistema propulsivo e relativi ugelli.

I 2 ugelli posti anteriormente espellono l’aria “fredda” della ventola mentre i 2 ugelli posteriori espellono aria “calda” del compressore. Sono inoltre presenti valvole a reazione sulla prua, sulle estremità alari e sulla poppa per garantire stabilità al velivolo. Tale stabilità è permessa dal sistema di controllo di assetto denominato RCS (Reaction Control System) costituito da un compressore che immette aria ad alta pressione a degli ugelli: 1 ugello a prua che controlla il beccheggio, 2 ugelli (ciascuno per ogni estremità alare) che controllano il rollio e 1 ugello (a tre vie) a poppa, sula coda, che controlla il beccheggio ed eventuali deviazioni della coda.

av8b harrier thruster ugello sistema di controllo rcs
Uno degli ugelli sulle estremità alari.

Nel caso dei velivoli italiani, le coccarde presenti sugli Harrier dell’Aviazione della Marina Militare sono di 3 tipi: due coccarde con i colori della bandiera italiana e una con lo stemma della Marina. Le due coccarde con i colori della bandiera si differenziano per area della colorazione: una presenta tre bande concentriche di colore rosso, bianco e verde mentre la seconda presenta la stessa struttura ma con la banda bianca sottile (coccarda a bassa visibilità). La prima tipologia è posizionata sulle ali (sia nella parte dorsale che ventrale) e lateralmente a poppa del velivolo. Per quanto riguarda la coccarda della Marina è posizionata sugli ugelli anteriori orientabili.

L’Harrier presenta inoltre un sistema di carrelli a triciclo, con un carrello centrale anteriore, posizionato sotto le prese d’aria, e uno posteriore, posizionato prima dell’aerofreno, mentre gli altri due ruotini sotto le ali

È inoltre presente una versione biposto del velivolo, denominata TAV-8B (utilizzata soprattutto per addestramento).

Di seguito una tabella con le caratteristiche principali dell’AV-8B+ Harrier II:

Lunghezza 15,6 m
Altezza 3,6 m
Apertura Alare 9,2 m
Superficie Alare 21,37 m²
Carico Alare 637 kg/m² (a massimo carico)
Corsa di Decollo a Pieno Carico Bellico 150 m
Peso a Vuoto 7200 kg
Carico Utile Massimo 6000 kg
Capacità Interna Carburante 3520 kg
Capacità Massima Carburante 7180 kg
Peso Massimo al Decollo 14530 kg
Peso Massimo al Decollo Verticale 9.460 kg
Peso Massimo Appontaggio Verticale 9245 kg
Velocità Massima in Quota Mach = 1
Velocità Massima a Livello del Mare 600 nodi ≈ 1.110 km/h
Rateo di salita 5.400 m/min
Velocità Ottimale di Combattimento 380 nodi ≈ 700 km/h a 5000 m
Tangenza 13600 m
Fattore di Carico da + 8 a –3 G
Consumo Medio ad Alta Quota 3.000 lb/h ≈ 1.360 kg/h
Consumo Medio a Bassa Quota 6.000 lb/h ≈ 2.720 kg/h
Autonomia di trasferimento 3640 km con 4 serbatoi ausiliari esterni
Raggio d’azione 100 km con 40 min in zona di operazione con 4 bombe Mk-83 da 454 chilogrammi (o Mk-82 da 225 chilogrammi) e due missili AIM9L.
200 chilometri con 40 minuti in zona di operazione con 4 AIM9L.
Equipaggio 1 pilota
Armamento 1x GAU-12/A da 25 mm, missili e bombe guidate/non-guidate (sono riportate sopra)
Contromisure 6x dispensers da 180 artifizi tra cui flare e chaff

 

Di seguito una galleria di foto sull’AV-8B Harrier II Plus:

Fonti ed Immagini:

https://it.wikipedia.org/wiki/McDonnell_Douglas-BAe_AV-8B_Harrier_II
https://en.wikipedia.org/wiki/McDonnell_Douglas_AV-8B_Harrier_II
http://www.marina.difesa.it/uominimezzi/aeromobili/Pagine/av8b.aspx

Contatti


http://www2.malignani.ud.it/WebEnis/aer/Portfolio/AV-8B_HARRIER_II_PLUS.pdf

Harrier Force: gli AV-8BII+ del Gruppo Aerei Imbarcati della Marina Militare


http://www.boeing.com/history/products/av-8-harrier-ii.page
https://fas.org/man/dod-101/sys/ac/av-8.htm
http://www.securecomponents.com/av-8b-harrier-aircraft-parts/
http://www.airforce-technology.com/projects/harrier/
http://www.airforceworld.com/attacker/eng/av8_harrier_vertical_landing_short_takeoff_marine.htm
https://www.flightglobal.com/news/articles/baes-apkws-rockets-go-to-war-on-av-8b-harrier-423724/
http://www.aerospaceweb.org/aircraft/attack/av8/
http://www.militaryfactory.com/aircraft/detail.asp?aircraft_id=47

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here