La nave Cavour  è una portaerei V/STOL (Vertical and Short Take Off and Landing, atterraggio e decollo verticali E corti) con designazione C 550 o CVH 550 (ossia Carrier 550 o Helicopter Aircraft Carrier 550), entrata in servizio nel Giugno 2009 presso la Marina Militare Italiana, progettata e costruita da Fincantieri a partire dal 22 Novembre del 2000. La portaerei Cavour è la nave ammiraglia della Marina Militare e NUMP (Nuova Unità Maggiore Portaereomobili, o semplicemente NUM), sede dell’Insegna del Comandante in Capo della Squadra Navale (CINCNAV), il cui Comandante prende il nominativo di Comandante di Bandiera. La nave è stata denominata in onore di Camillo Benso conte di Cavour, politico ed imprenditore italiano, mentre l’identificativo ottico 550 apparteneva all’incrociatore Vittorio Veneto, ex-ammiraglia della Marina Militare. Inizialmente il nome della nave sarebbe dovuto essere Luigi Einaudi o Andrea Doria, che in seguto furono scartati; Andrea Doria è stato utilizzato in seguito per denominare un cacciatorpediniere.

cavour portaerei aircraft carrier italy marina militare italiana
Portaerei Cavour (Foto della Marina Militare Italiana). Il motto della nave è “In arduis servare mentem” ossia “Conservare la mente serene nelle avversità”.

Storia della Portaerei Cavour

Dopo l’entrata in servizio della nave Garibaldi nel 1985, la Marina Militare Italiana pianificò l’acquisizione di una nuova portaerei con ponte più grande e con un dislocamento superiore a vuoto di 15.000 t; in seguito il progetto fu abbandonato con la fine della guerra fredda. Il progetto venne ripreso ma con caratteristiche differenti: la portaerei avrebbe avuto un dislocamento di 27.000 t a pieno carico, portate poi a 30.000 t dopo modifiche effettuate negli anni successivi. Il 22 Novembre 2000 la Direzione Generale degli Armamenti Navali (NAVRAM) firmò un contratto con Fincantieri per la costruzione di una nuova portaerei: i lavori sono stati effettuati separatamente in due cantieri, quello di Riva Trigoso (Genova) e quello di Muggiano (La Spezia), dove nel primo è stato costruito il troncone poppiero, nel secondo il troncone prodiero, successivamente riuniti a Muggiano. Il 22 Dicembre 2006 la nave Cavour ha eseguito la prima prova di navigazione mentre il 27 Marzo 2008 è stata consegnata alla Marina Militare Italiana per i collaudi. Il 10 Giugno 2009 il Cavour ha ricevuto la Bandiera di Combattimento alla presenza del Presidente della Repubblica Napolitano e del MoD Ignazio la Russa presso il porto di Civitavecchia; la Bandiera è custodita nel Cavour in un apposito cofano. Il 5 Dicembre 2011, a fine delle esercitazioni “AMPHEX 2011” e “Mare Aperto”, è stata sancita la conclusione dei lavori del Cavour, entrando in piena capacità operativa o FOC (Full Operational Capability).

cavour portaerei aircraft carrier italy marina militare italiana
Foto dall’alto della Portaerei Cavour. Si notano gli AV-8B II dispiegati sul ponte.

Caratteristiche del Cavour

La portaerei Cavour ha un dislocamento a pieno carico di 30.000 t, una lunghezza di 244 m, larghezza di 39 m, pescaggio di 8,7 m ed è in grado di raggiungere una velocità massima di 28 nodi (circa 52 km/h). La nave è in grado di operare nel Mar Mediterraneo senza appoggio di altre navi, con un’autonomia di 7.000 miglia (12.964 km) alla velocità di 16 nodi (circa 30 km/h).
La portaerei è in grado di imbarcare 1.210 persone: 451 membri di equipaggio, 203 tra piloti e tecnici di volo, 140 membri a funzioni di comando, 325 fucilieri del Reggimento San Marco e 91 posti liberi per imbarco di personale aggiuntivo (i numeri potrebbero essere variati in seguito alle ultime modifiche apportate alla nave). Il Cavour ha la capacità di ospitare un Comando Navale Complesso o MCC (Maritime Component Commander) con 12 postazioni di lavoro dedicate e configurabili secondo le necessita; sono inoltre presenti 2 sale operatorie, 1 unità di rianimazione, 1 unità di terapia intensiva, 1 unità per il trattamento degli ustionati, 1 unità di diagnostica per immagini, 1 farmacia, 1 unità odontoiatrica, 1 laboratorio d’analisi e 3 sale con all’interno 32 posti per il ricovero. Nella portaerei sono previsti alloggi singoli o doppi per gli ufficiali e marescialli, alloggi a quattro posti per sergenti e ruoli minori ed infine alloggi collettivi per il personale del Reggimento San Marco.
Il Cavour è stato progettato per effettuare operazioni con velivoli VTOL o STOL (rispettivamente Vertical Take Off and Landing e Short Take Off and Landing): presenta un hangar di 134 m di lunghezza, larghezza di 21 m, in un’area di 2.800 m2 dove possono essere ospitati 12 elicotteri oppure 8 aerei e 4 elicotteri, ma in caso di necessità può contenere fino a 16 velivoli. All’interno dell’hangar sono imbarcabili anche veicoli terrestri tra cui: o 24 C1 Ariete oppure veicoli leggeri come 50 Dardo/LVTP 7 o più di 100 Lince. E’ inoltre presente una rampa d’accesso a poppa da 70 t, una rampa d’accesso laterale (lato destro), 2 elevatori da 15 t per munizioni e 2 elevatori da 30 t per portare i velivoli sul ponte.

cavour portaerei aircraft carrier italy marina militare italiana
Ponte di volo della nave Cavour.

Il ponte di volo è lungo 220 m, largo 34 m, in una superficie totale di 6.800 me dotato di 6 punti di decollo: possono essere parcheggiati fino ad un massimo di 24 velivoli per un totale di 40 velivoli tra ponte e hangar (in tal caso senza possibilità di operazione o comunque con operabilità limitata). La pista di decollo è lunga 180 m e larga 14 m con ski Jump (il trampolino di decollo) con una elevazione di 12°.
L’impianto di propulsione del Cavour è costituto da 4 turbine LM2500 a gas di tipo COGAG costruite su licenza della General Electrics da AVIO che producono 88.000 kW (circa 120.000 hp) ed è presente un impianto elettrico da 660V a 50 Hz da 17,6 MW di potenza. Sono inoltre presenti 6 generatori diesel CW 12V200 ausiliari della Wärtsila che sprigionano 2,200kW l’uno. E’ inoltre in grado di operare in zone contaminate da agenti nucleari, chimici o batteriologici.
I velivoli della Marina Militare Italiana attualmente in uso sulla nave Cavour sono: V/STOL AV-8B Harrier II Plus (che verranno sostituiti dagli F-35B Lightning II), EH-101 nelle varie configurazioni, SH-3D, NH-90 e AB 212. Con la consegna degli F-35B Lightning II, il Cavour potrà caricare 10 F-35 nell’hangar e 6 sul ponte.

Dislocamento 30.000 t
Lunghezza totale 244 m
Larghezza totale 39 m
Pescaggio 8,7 m
Velocità massima e Autonomia massima 28 nodi; 7.000 miglia a 16 nodi
Equipaggio 1.210
Mezzi imbarcati nell’hangar 12 elicotteri o 8 aerei e 4 elicotteri; 24 C1 Ariete o 50 Dardo o 100 Lince.
Lunghezza e Larghezza Pista Decollo 180 m e 14 m
Angolazione ski Jump (trampolino decollo) 12°
Impianto Propulsivo ed Elettrico 4 turbine AVIO LM2500 a gas da 88.000 kW, da 22 MW ciascuna; impianto elettrico da 660V a 50 Hz

Armamenti e Contromisure del Cavour

La nave Cavour è equipaggiato con un insieme di sistemi che ne aumentano le capacità offensive: sono presenti 3 mitragliere KBA 25/80 mm, 2 posizionate lateralmente alla prua e 1 a poppa; 2 cannoni CIWS (Close-in-weapon-system, sistema d’arma a corto raggio) Oto Melara Strales 76/62 mm Super Rapido (SR) in configurazione Davide in grado di colpire missilI a corto/cortissimo raggio, posizionati uno a prua e uno a poppa; 2 sistemi SCLAR-H, posizionati lateralmente alla prua; 2 sistemi antisiluro SLAT composti da un sensore passivo per la localizzazione e classificazione dei siluro e uno per il lancio di contromisure; 2 lanciatori verticali VLS (Vertical Launching System) del sistema missilistico antiaereo SAAM, composti da 16 celle ciascuno (32 in totale) del tipo Sylver A-43 con missili superficie/aria Aster 15 (raggio di 30 km e carica da 13 kg); i lanciatori sono in gruppi da due (8 celle per 2). Di seguito un video dimostrativo del sistema CIWS 76/62 Super Rapido e del sistema missilistico SAAM (il sistema sviluppato in collaborazione con la Francia è anche denominato SAAM/IT per distinguerlo da quello /FR francese).

8 celle del sistema Sylver A43.
8 celle del sistema Sylver A43 della portaerei Cavour.

Il sistema SCLAR-H è un lanciarazzi multiplo provvisto di 20 tubi per razzi da 105 o 118 mm di varie tipologie: è in grado di lanciare diversi tipi di falsi bersagli per la difesa passiva della nave, in moda da confondere missili in arrivo. I falsi bersagli possono essere chaffs, flares o anche bengala.

sclar-h razzo lancio oto melara
Lancio di un razzo da parte dello SCLAR-H.

Lo SLAT è una contromisura anti-siluro che è composta da un insieme di sottosistemi (RATO, CMAT e ALERTO) che acquiscono l’obiettivo, lo tracciano e, in base alla minaccia, vengono avviate le procedure e contromisure adatte a quest’ultima. Di seguito un video dimostrativo del sistema CONTRALTO-V equivalente allo SLAT.

Di seguito una tabella riassuntiva di tutti gli armamenti e contromisure e una galleria di immagini con analisi:

3 mitragliere KBA 25/80 mm (2 laterali a prua, 1 a prua)
2 cannoni CIWS Oto Melara 76/62 mm Super Rapido in configurazione Davide
Sistema SAAM/IT 32 celle in blocchi da 4 (8 celle ciascuno) del tipo Sylver A-43 con missili Aster-15 (corto raggio, 30 kg e carica da 13 kg)
2 contromisure SCLAR-H da 20 tubi per razzi da 105/118 mm posizionati lateralmente a prua
2 contromisure SLAT (non sono presenti immagini dei lanciatori)

Sensori della nave Cavour

La portaerei Cavour presenta numerosi sistemi radar ed elettronici di varia tipologia. A seguire un elenco con descrizione di ciascun sistema:

  • Selex SPN-753(V)4: è un radar nautico di navigazione che opera in banda I da 8 GHz a 10 GHz.
  • SELEX SPY-790 EMPAR: l’acronimo EMPAR sta per European Multi-function Phased Array Radar; è un radar AESA (Active Electronically Scanned Array) in banda C che fornisce simultaneamente sorveglianza e tracciamento di obiettivi in 3D; è inoltre il sensore principale del sistema missilistico SAAM. Lo SPY-970 fornisce un controllo a 360° fino ad una distanza massima di 120-150 km per velivoli e 25 km per missili.
  • SPS-798 EW (RAN 40): è un radar di scoperta 3D in grado di rilevare minacce a distanza elevata (300 km).
  • Selex SPS-791 RASS (RAN-30): è un radar di sorveglianza superficiale e aerea che individua e traccia piccoli obiettivi. Il raggio massimo d’azione è di 102 km.
  • SPN-720: è un radar che guida i piloti di aerei e elicotteri in appontaggio
  • NETTUNO 4100 ECM: l’acronimo ECM sta per Electronic Countermeasure; il sistema fornisce alla nave una difesa elettronica attiva contro attacchi missilistici.
  • SASS IRST: il sistema SASS è un rilevatore IR (Infrared) di ricerca (TR, Track). Il dispositivo è in grado di coprire 360° e fornire immagini IR dello scenario circostante ed è in grado di valutare le minacce in avvicinamento.
  • Selex SI NA-25: sistema di controllo del fuoco in supporto degli armamenti principali.

Sono inoltre presenti altri sistemi e dispositivi tra cui:

  • Selex ES IFF SIR M5-PA
  • SPN-41 e TACAN SRN-15 A: sistema di supporto ad appontaggi di precisione.
  • WASS SNA-2000: sonar di scoperta.
  • Sistema ESM (Electronic Warfare Support Measures)

I costi della portaerei Cavour si aggirano intorno a 1,5 miliardi di euro secondo il Ministero della Difesa nel 2013 (senza contare i costi dei futuri velivoli F-35B Lightning II e del relativo supporto logistico).
La prima missione operativa del Cavour è stata l’operazione White Crane effettuata in collaborazione con la marina brasiliana durante il terremoto ad Haiti. La portaerei Cavour, in tale operazione, ha fornito aiuti umanitari alla popolazione (circa 200 t di viveri).

In allegato alcuni pdf riguardo la portaerei Cavour:
MMI-Portaerei-Cavour
Cavour_en
Dal_Piemonte_al_Cavour

Fonti ed Immagini:

https://it.wikipedia.org/wiki/Cavour_(C_550)
http://www.marina.difesa.it/uominimezzi/navi/Pagine/Cavour.aspx
http://www.navievelieri.it/marinamilitare/cavour.html
http://www.nauticareport.it/dettnews.php?idx=6&pg=4276
http://ilpiccolo.gelocal.it/trieste/cronaca/2015/01/23/news/la-portaerei-cavour-allarma-la-slovenia-1.10726466
http://www.leonardocompany.com/-/a-bordo-nave-cavour-ship-on-board
http://www.unric.org/it/attualita/26342-stato-maggiore-della-difesa-emergenza-haiti-nave-cavour-in-navigazione-per-portare-gli-aiuti-umanitari-italiani
http://www.aviazione-italiana.it/Aviazione%20Navale%202.html
http://www.dagospia.com/mediagallery/Dago_fotogallery-158411/502018.htm
http://www.military-today.com/navy/cavour.htm
http://www.militaryfactory.com/ships/detail.asp?ship_id=Cavour-550
http://www.naval-technology.com/projects/num/
http://www.jeffhead.com/worldwideaircraftcarriers/cavour.htm
http://www.thenational.ae/business/in-pictures-aboard-the-italian-aircraft-carrier-cavour
http://www.eeas.europa.eu/csdp/missions-and-operations/eunavfor-med/pdf/facsheet-cavour_en.pdf
http://www.eeas.europa.eu/csdp/missions-and-operations/eunavfor-med/news/20160120_01_en.htm
http://www.italiainfoto.com/gallery/cagliari/p51341-italian-aircraft-carrier-cavour28c-550-29.html
https://www.fincantieri.it/cms/data/prodotti/000464.aspx
http://lupidimare.altervista.org/?page_id=16
http://www.leonardocompany.com/-/sass-1
http://www.elettronica-elt-roma.com/index.php/it/navali/nettuno-4100
http://www.naval-technology.com/projects/commandante/commandante5.html

Allegati

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Solve : *
15 × 16 =