Per UGV (Unmanned Ground Vehicle o Veicolo Terrestre Senza Pilota) si intende qualunque tipo di apparecchiatura che si muove sulla superficie terrestre, che interagisce con l’ambiente esterno e ha come scopo principale quello di portare o trasportare qualcosa o qualcuno.

Ogni UGV è composto in modo differente ma, in generale, è possibile definire le componenti che lo caratterizzano:

Sensori

Un robot terrestre necessita di sensori per poter percepire l’ambiente esterno, attraverso i quali è possibile variare gli spostamenti o le azioni. La precisione dei sensori è importantissima affinchè il robot possa operare nelle migliori condizioni in ambienti avversi come in zone di guerra, territori contaminati o simili.

Piattaforma

La piattaforma è la base del robot: essa raggruppa la locomozione, i componenti necessari al funzionamento e l’alimentazione per il robot. La configurazione della piattaforma influisce notevolmente sul livello di autonomia e di interazione del robot con l’ambiente.

Controllo

Il livello di autonomia e di intelligenza del robot dipendono dal suo sistema di verifica che va da classici algoritmi di controllo a metodi piu sofisticati.

Interfaccia Umana

L’interfaccia umana dipende dal sistema di controllo del drone: l’interfaccia potrebbe essere un joystick, un monitor con relativo pannello di controllo o comandato vocalmente dal pilota.

Comunicazione

La comunicazione è essenziale per la precisione e segretezza delle informazioni scambiate tra robot e pilota o tra più robot. Il metodo di comunicazione varia tra collegamenti radio o fibre ottiche.
esercito italiano ugc ugcv trp2 oto melara
TRP2: l’UGCV della Oto Melara

A titolo d’esempio, descriviamo il TRP2 della Oto Melara, UGCV (Unmanned Ground Combat Vehicle) e il PackBot 510, entrambi in uso all’Esercito Italiano.

TRP2 Oto Melara

Il TRP2 è un UGV da combattimento per uso in situazioni tattiche dove la presenza umana non è consigliata. Il TRP2 è facilmente disassemblabile in parti indipendenti e leggere per facilitare il trasporto al soldato in campo.
Il drone è equipaggiabile con un mitragliatrice 5.56 mm (come per esempio una Minimi) o con un lancia granate da 40 mm, da 4 telecamere con possibilità di visione notturna e con PTZ (Panoramica/Inclinazione/Zoom). Il TRP2 è pilotato dall’OCU o Operator Control Unit che consiste in un joypad, un box per le comunicazioni e da un resistente portatile.

Eurosatory 2014 OTO Melara TRP2 UGCV
Particolare versione del TRP2 esposto all’Eurosatory 2014

Di seguito un video di un prototipo del Centro di Ricerca Gustavo Stefanini (Oto Melara).

[ecko_youtube]eLd2NGwkOl4[/ecko_youtube]

PackBot 510 iRobots
PackBot 510

PackBot 510 iRobots

Il PackBot 510 è uno dei robot della serie militare della ditta iRobot ed è in dotazione all’Esercito Italiano, ma in uso da moltissimi altri paesi.

Come mostrato da questo video, il PackBot è un drone versatile per impieghi in teatri di guerra, utile soprattutto nel disinnescare ordigni esplosivi (IED).

https://www.youtube.com/watch?v=oZqJwdThKI0

In allegato due articoli sullo sviluppo degli UGV della Oto Melara:

body_TRP3_2013_REV01

Gli_UGV_di_Oto_Melara

Fonti:

finmeccanica.com

Salva

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Solve : *
13 − 12 =


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.